img

Street Art a ROMA

Negli ultimi anni Roma è stata trasformata in una grande Capitale della street art da decine di artisti straordinari, che hanno dipinto e continuano a dipingere il centro e le periferie.

I quartieri della Street Art a Roma

La street art romana è un vero e proprio percorso turistico che tocca 30 quartieri, da quelli storici e centrali come Testaccio a quelli periferici come San Basilio e Tor Marancia: 150 strade, per oltre 330 opere, di cui circa 40 realizzate solo nei mesi di gennaio e febbraio 2015 poiché incentivati dal Comune di Roma.

I murales di Roma sono anche catalogati sul Google Cultural Institute mentre il Comune raccoglie dati e itinerari sul portale turismoroma.it.

Streetart Roma: un’app per scoprire ogni murale

Dall’aprile 2015 esiste inoltre una’app “Streetart Roma”. In qualunque punto di Roma ci si trova, basta un click per scoprire quali wall painting ci sono intorno, rintracciando subito tutte le indicazioni necessarie, dal contenuto dell’opera alle coordinate gps. Un vero e proprio servizio al pubblico, che va a compensare l’assenza di apparati didattici, indicazioni logistiche, note e didascalie, propria di un “museo” inusuale come questo, per sua stessa natura ramificato, spontaneo e in espansione.

Hunting Pollution: il murale cattura smog

Nell‘ottobre del 2018 è comparso a Roma, nel quartiere Ostiense, il più grande murale ecologico d’Europa: 1000 mq di pittura cattura smog.

L’opera, dal titolo Hunting Pollution, ovvero “a caccia di inquinamento”, rappresenta un airone tricolore, specie in estinzione, in lotta per la sopravvivenza. Il progetto nasce dalla collaborazione tra l’artista
Federico Massa (a.k.a Iena Cruz ) e YOURBAN2030, associazione che “promuove l’arte di strada attraverso la realizzazione di una grande opera artistica green nel cuore di Roma a forte impatto ambientale“.

L’enorme murale è stato realizzato con la pittura Airlite, una particolare tecnologia che, con l’azione della luce, sia naturale che artificiale, elimina agenti inquinanti come gli ossidi di azoto, benzene, formaldeide, trasformando ogni parete in un depuratore d’aria naturale: 12 metri quadrati eliminano l’inquinamento prodotto da una autovettura in un giorno.

Il quartiere Ostiense ospita numerosi murales: davanti la Basilica di San Paolo, la Wall of Fame di JB Rock su Via dei Magazzini Generali, Il Nuotatore di Iacurci sopra la Pescheria Ostiense e molti molti altri.

E se i quartieri di Ostiense e Testaccio fossero fuori mano basta recarsi a San Basilio, Tor Marancia, Tor Pignattara, il Quadaro….

Link utili

Gli itinerari ufficiali sono al seguente link nella sezione ‘Street Art‘: http://www.turismoroma.it/itinerari/itinerari-a-tema
Per consultare la piattaforma Google: Google Art Project Street Art
Per un approfondimento sulla Street Art romana:
https://www.google.com/culturalinstitute/collection/street-art-rome
Mappa della Street Art a Roma clicca qui

Credits immagine in copertina da Turismoroma.it

Altezza richiesta da questo div per abilitare la barra laterale fissa