img

Il parco archeologico di Ostia Antica

Alla scoperta del parco archeologico di Ostia Antica: origini, cenni storici info utili.

Ostia era una città con porto fluviale sorta sul mare e sul fiume Tevere, posizione che ne determinò nei secoli l’importanza strategico-militare ed economica.

NASCITA E FONDAZIONE

Un’antica tradizione ne attribuiva la fondazione al quarto re di Roma, Anco Marzio, intorno al 620 a.C., per lo sfruttamento delle saline poste alla foce del Tevere (da cui il nome Ostia, da ostium = foce). Ma di fatto i resti più antichi risalgono ad un fortilizio (castrum) in blocchi di tufo costruito dai coloni romani nella seconda metà del IV secolo a.C., con scopi esclusivamente militari per il controllo della foce del Tevere e della costa laziale.

Dopo il II secolo a.C., (quando Roma aveva ormai il predominio su tutto il Mediterraneo) Ostia diventò in poco tempo il principale emporio commerciale della capitale.
Alla fine dell’epoca repubblicana Ostia si configurava come un prospero centro commerciale, cinto da mura nelle quali si aprivano tre porte: Porta Romana, Porta Laurentina e Porta Marina.
Le necropoli si estendevano al di fuori delle mura lungo le principali vie di collegamento della colonia con Roma (via Ostiense), lungo la via Laurentina (necropoli della via Laurentina o Tombe dei Claudii) e con la zona antistante l’antica spiaggia.

L’APICE DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Nel corso dei decenni centrali del II secolo d.C. Ostia divenne sempre più un centro florido e popoloso (contava circa 50.000 abitanti), frequentato soprattutto da commercianti, viaggiatori, armatori, artigiani. Lo svolgimento di attività economico-commerciali erano condizionate dalla presenza dei Porti Imperiali di Claudio e Traiano. Nello stesso periodo fu costruita sulla sponda sinistra del Tevere – punto in cui all’epoca confluiva nel mare – Tor Boacciana, una torre a guardia della foce.
Vennero costruiti il Foro, il Capitolium, le nuove terme, dei depositi granari (horrea), sedi per associazioni professionali (scholae) e grandi caseggiati d’affitto (insulae). Venne realizzato presso il teatro il Piazzale delle Corporazioni.

IL DECLINO

Dalla metà del III secolo d.C. ebbe inizio il declino di Ostia, non solo per la generale crisi politica ed economica, ma per l’importanza assunta dal Porto in cui furono trasferite tutte le attività commerciali.
Alla metà del VI secolo d.C. Ostia venne tagliata fuori da ogni comunicazione, essendo la navigazione del fiume piena di ostacoli e la via Ostiense ormai inselvatichita.

Scopri anche il Borgo di Ostia Antica

Orari di visita del Castello e del Parco Archeologico su https://www.ostiaantica.beniculturali.it/

Fonte immagine in evidenza: Rabax63 [CC BY-SA 4.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)], from Wikimedia Commons

URL: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Theater_(Ostia_Antica).jpg

Altezza richiesta da questo div per abilitare la barra laterale fissa